Pastine alle mele e sciroppo d’acero

6 mele frullate
1 cucchiaino di cannella
250 gr di burro
170 gr di zucchero di canna
130 ml di sciroppo d’acero
4 uova
380 gr di farina
10 gr ca. di lievito in polvere per dolci
Zucchero semolato e cannella per guarnire

p1290556

Impastare le mele con tutti gli ingredienti sopra indicati, in questa successione:
uova, zucchero e burro, aggiungere le mele, la farina, la cannella e lo sciroppo d’acero.
Versare il composto in stampini mono dose.
Infornare a  forno caldo e cuocere a 180 gradi fino a che non li vedrete leggermente compatti in esterno, l’interno dovrà rimanere morbido. Il tempo di cottura dipenderà dalla grandezza degli stampi utilizzati.
Preparare un ciotola con lo zucchero semolato e la cannella ben mescoti. Appena le pastine saranno cotte e sarà possibile toglierle dagli stampi passarle ancora caldine nello zucchero e cannella .
Con le stesse dosi potrete ottenere una torta con il buco utilizzando uno stampo di circa 23-25 di diametro. Non vi consiglio uno stampo senza buco perchè rischierete che l’interno non si cuocia bene.
Il questo caso il tempo di cattura sarà di circa 35-40 minuti, per il monodose saranno sufficenti 20 minuti.

Biscotti da inzuppare

440 gr di farina manitoba
160 gr di fecola
160 gr di zucchero a velo
160 gr di burro
n. 2  chiare d’uovo.
Latte

img_1920

Ammorbidire a temperatura ambiente il burro.
Amalgamare tutti gli ingredienti, aggiungendo qualche cucchiaiata di latte quanto basta per ottenere un impasto morbido e compatto. Fare riposare in frigorifero almeno due ore.
Quando sarà ben sodo formare tre cilindri uguali di circa 5 cm di diametro. Rimettere in frigorifero per ridargli la consistenza soda.
Scaldare il forno a 180 gradi.
Affettare i cilindri per ottenere dei dischi dello spessore di mezzo centimetro. Ne otterrete circa una trentina, si conservano molto bene in un contenitore ermetico.
Infornare per 10 minuti, fino a che il bordo dei biscotti si sarà leggeremente inscurito.

Ofelle al marzapane

Per ca. 30 ravioli ottenuti da dischi di 8 cm di diametro
Per la pasta frolla
250 gr di farina
125 gr di burro
110 gr di zucchero
2 uova
Per il marzapane
120 gr di farina di mandorle
100 gr di zucchero
15 gr di burro
15 gr di arancio candito

img_2496

Preparare la frolla impastando tutti gli ingrdienti avendo l’accortezza di lasciare precedentemente il burro ad ammorbidirsi a temperatura ambiente. Quando gli ingredienti avranno formato un impasto compatto, lasciare riposare i frigorifero.
Accendere il forno a 200 gradi.
Preparare il marzapane amalgamando in un mixer gli ingrdienti sopra elencati,
Formare dei dischi di circa 8 cm e riporvi sopra una pallina generosa di marzapane, chiudere a mezza luna.
La dose della frolla rispetto al marzapane è leggermente superiore per cui ne rimmarete, potrete eventualmente riporla nel congelatore per poter fare in un secondo momento dei semplici frollini.
Infornare i ravioli a 180 gradi per circa 20 minuti fino a che il biscotto non avrà preso colore.

Tortas de aceite

100 ml di olio exravergine di oliva
150 gr di acqua
300 gr di farina
Un cucchiaio di semi di finocchio
Un cucchiaino raso di lievito per dolci
50 gr cucchiai di zucchero di canna
Un albume di uovo
Qualche cucchiaiata di zucchero bianco per spolverarli

dscn1683

Impastare tutti gli ingredienti, tranne l’albume e lo zucchero per spolverare.
Creare circa 14/15 palline tutte uguali e tirarle fino a creare un disco sottile di circa 12/13 cm di diametro.
Disporre i dischi sulla carta da forno, forarli con una forchetta. Con l’aiuto di un pennello da cucina coprire la superficie del biscotto con l’albume leggermente montato e spolverarla con lo zucchero semolato.
Infornare a 200 gradi (forno già caldo) per circa 8 minuti. Saranno pronti quando il bordo del biscotto inizia a inscurirsi.

Pastéis de nata

Dosi per circa 20 tortine, diametro 6 cm
Una cf di pasta sfoglia da 250 gr
80 gr di zucchero 
1 cucchiaio di farina tipo 1
250 ml di latte
4 rossi d’uovo
Cannella a piacere
Un cucchiaio di zucchero di canna

dscn1541

Rivestire con la pasta sfoglia gli stampi delle tortine.
Amalgamare con una frusta le uovo, lo zucchero e la farina poi aggiungere il latte  gradualmente cercando di non lasciare grumi. Preparare la crema come una normale crema pasticcera portandola a 80 gradi senza farla bollire.
Accendere il forno a 180 gradi.
Riempire le tortine di crema, spolverare con un pò di zucchero di canna  e infornare fino a che la sfoglia non si sarà d’orata, la crema leggermente rassodata e caramellata in superficie.
A piacere spolverare un pò di cannella prima di infornare, diversamente lo si farà a cottura ultimata

Pasticcini di cous cous

Dosi per 4 persone
200 gr di semola di cous cous fine
Mezzo cucchiaino di cannella in polvere
3 cucchiai di olio di semi
Per la farcitura:
180 gr di burro chiarificato ammorbidito
180 gr di mandorle in polvere
180 gr zucchero
50 gr di pistacchi sminuzzati grossolanamente
2 uova intere
Mezzo cucchiaio di farina
Scorza di un limone naturale e scorza di un arancio

Un cucchiaio di acqua di rose

DSCN0224

Cuocere il cous cous secondo le istruzioni della confezione che scegliete. Quando sarà cotto prima che si raffreddi aggiungete l’olio di semi e cercate di farlo assorbire ai granelli di semola sgranandoli con la forchetta.
Aggiungete la cannella, mescolate e avvolgete il cous cous in un panno di cotone.
Preparate la farcitura amalgamendo tra di loro gli ingrdienti fino a che non si forma una pastella.
Riprendete il cous cous e formate un budello di circa 4 cm di diametro, schiacciatelo leggermente e  con un cucchiaino create un solco centrale che riempirete con la farcitura alle mandorle, chiudete con altro cous cous. Rimodellate il filoncino aiutandovi con una spatola e i superficie terminate la crema. Tagliate dei tocchetti di circa 2 cm e riponeteli nella teglia del forno. Infornate a forno caldo a 200 gradi fino a che non si saranno dorati all’esterno,  la superficie del biscotto dovrà essere leggermente dura e croccante.

Pan perduto

Una baquette
2 uova
250 gr di panna liquida
90 gr di zucchero a velo vanigliato
60 gr di mandorle a lamelle
Zucchero per il ripasso.
200 gr di burro chiarificato

P1180495

Tagliare a rondelle la baquette e fare sciogliere il burro sul fuoco.
Montare leggermente la panna con le uova e lo zucchero. Immergervi le rondelle di pane una per volta poi passarle nelle mandorle e nello zucchero. Cuocerle nel burro bello caldo.
Se decidete di mangire il pan perduto con la marmellata non passate i crostini nello zucchero.

Ciambelline integrali, latte di mandorle e ribes candito

100 gr di farina integrale
40 gr di farina di cocco
1 uovo grosso
60 gr di burro
130 gr di zucchero di canna
70 gr di latte di mandorla
un cucchiaino di lievito per dolci
80 gr ca. di ribes candito o essicato

P1260602

Montare lo zucchero con il burro morbido e l’uovo, aggiungere le farine e il latte di mandorle. Continuare ad amalgamare ingoblando lentamente anche il lievito. Passare il ribes nella farina e con una spatola mescolarlo all’impasto.
Riporre nei pirottini (8/10 pz) e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 10 minuti.

Macarons

80 gr di albumi non montati (ideale è se queste sono a 20°)
300 gr di zucchero a velo
300 gr zucchero semolato
75 gr di acqua
300 gr di farina di mandorle
120 gr di albume montato perfettamente

P1240516

Montare le chiare a neve con lo zucchero a velo setacciato.
Preparare lo sciroppo con l’acqua e lo zucchero portandolo ad una temperatura di 118°. Quando avrà raggiunto questi gradi toglierlo dal fuoco e versarlo tutto in un colpo solo nelle chiare montate con le fruste in movimento.
Continuare a montare fino a quando la meringa non è soda e non si staccherà dalle fruste. A questo punto aggiungere un pizzico di colorante a piacere e l’albume non montato.
Passare ora alla fase di “macaronacè” che consiste nell’aggiungere alla meringa la farina di mandorle setacciata. Mescolare gli ingredienti e dare omogenità al composto.
Utilizzare una sacca con beccuccio e formare sulla placca i dischetti con un diametro di circa 3 cm. Sbattere la teglia per eliminare eventuali bolle d’aria.
Lasciare riposae per circa 15-20 minuti fino a che non si forma sui dischetti una leggera pellicola simile ad una crosta sottile.
Infornare a forno ventilato e preriscaldato a 140° per circa 15 minuti.
Per la ganache alla fragola
95 gr di polpa di fragola
106 gr di panna liquida
215 gr di cioccolato bianco
Frullare le fragole, montare la panna. Sciogliere il cioccolato e lasciare raffreddare. Unire gli ingredienti e lasciare riposare in frigorifero una giornata prima di unirlo ai gusci di macarons.
Per la crema chantilly al mascarpone
250 gr di mascarpone
60 gr di zucchero a velo setacciato
25 cl di panna liquida
Mezzo bacello di vaniglia
Montare la panna. Unire in modo omogeneo il mascarpone allo zucchero e ai semi del bacello di vaniglia. Unire delicatamente la panna. Lasciare riposare in frigorifero una giornata prima di unirlo ai gusci di macarons.

Biscotti al cioccolato bianco

125 gr di burro
125 gr di zucchero
2 tuorli
1 baccello di vaniglia
260 gr di farina 00
60 gr di cioccolato bianco sciolto
un pizzico di bicarbonato
2 cucchiai di latte

P1230297

Lavorare con la frusta il burro con lo zucchero, aggiungere i tuorli e i semi del bacello di vaniglia. Aggiungere la farina, il cioccolato bianco precedentemente sciolto con il latte, il bicarbonato e impastare.
Dividere l’impasto in 4 palline dello stesso peso  e da esse creare 4 filoncini uguali. Avvolgere nella pellicola e fare indurire in frigorifero per almeno un ora. Una volta che i rotoli di impasto saranno sufficientemente duri da essere tagliati, ricavare dei dischetti con un coltello ben affilato. Passare i biscotti nello zucchero bianco e riporli sulla teglia del forno distanziati l’uno dall’altro almeno da 3 cm. Infornare a 160 gradi con forno ventilato per circa 20 minuti.
Se vorrete ricoprire alcuni biscotti, sciogliere altro cioccolato bianco e immergervi il biscotto tenuto con una pinza, fare sgocciolare e appoggiarlo sulla carta da forno. Prima che il cioccolato si solidifichi aggiungere un pò di noccioline sminuzzate.