A PROPOSITO DI ME

Cucinare: una passione che nasce fin da piccola, nel tinello di mia nonna con l’odore di pane tostato, del coniglio arrosto in casseruola e nella cucina della domenica di mia mamma tra tagliatelle, mascarpone da montare e profumo di brodo.
Vivo e lavoro a Dozza, un piccolissimo borgo medioevale tra Imola e Bologna, con mio marito e mia figlia. Ho un laboratorio, Appuntamento con il decoro, dove creo scatole e cappelliere, complementi d’arredo, ceramica per la tavola, oggetti per allestimenti e tutto ciò che riguarda il wedding.
Giardino Segreto è un blog che contiene la mia passione per la cucina e il cibo, è un archivio delle mie ricette. Se vi piacerà sarà un piccolo sogno che si realizza.

P1190134

Qui troverete ricette che non hanno la pretesa di insegnare nulla, ormai penso che il web ma non solo sia pieno di persone che amano il cibo, che sanno davvero cucinare, nessuno inventa più nulla di speciale se non ad alti livelli. Credo che ci siano tanti modi con cui le solite ricette si possano proporre, io avrò il mio, che è anche lo stile con cui mi piace vivere la quotidianità. Ho letto tanti ricettari e guardato tante trasmissioni di cucina per questo il mio tema culinario si riferirà sempre ad un piatto classico o comunque conosciuto, proprio come un qualsiasi artista si ispira davanti al quadro di un grande maestro. Ma nessun piatto, anche se semplice, sarà fatto senza cura o senza attenzioni. A mio parere la qualità della “cucina” risiede sempre nel suo garbo e nella sua genuinità evitando fantasie inutili e eccessiva originalità, la raffinatezza consiste nella semplicità e la tradizione non va mai tradita.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_2674-Copia.jpg

La miglior cucina perde molte delle sue attrattive se il pranzo non è stato organizzato con cura. Per me è importante anche l’aspetto della tavola, la quale deve essere apparecchiata bene. Non esistono particolari insignificanti, un bel piatto valorizza il cibo, mentre una tavola disordinata nuoce al piacere gastronomico. Le attenzioni sono sempre ben accette in cucina, non c’è nessuna cosa trascurabile o disprezzabile, dipende da noi scoprirne la bellezza. La “bruttezza”, la tristezza e l’infelicità sono il marchio della nostra debolezza e si possono sempre vincere. Spero che il mio blog sia un esempio di ottimismo dove la normalità è la vera gioia.

La nostra cucina si affaccia su di un piccolo giardino a terrazze che solo noi vediamo. Dall’esterno si intravede e si può solo immaginare cosa c’è dietro al muro di gelsomino, per questo è segreto. Adoro i fiori e le piante fiorite, nelle mie giornate il loro profumo e il loro colore mi aiuta, per questo nelle foto di questo blog la loro presenza è costante: cibo e fiori sono per me un binomio entusiasmante.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_3688.jpg

Il cibo, anche il più semplice necessità di buon vino, il vino favorisce la sensibilità del gusto e lo arricchisce.
Mi piace molto ricordare questo aneddoto: Toulouse Loutrec sistemava in tavola l’acqua nelle caraffe ma al suo interno faceva nuotare pesci.

I disegni ad acquerello sono un mio piccolo passatempo, ne troverete sempre qualcuno nei post, così come lo sono quelli della home page, il cancello del giardino e i quattro bottoni che archiviano le ricette in base alla stagione. 

 

commenti